Per arte contemporanea si intendono tutte quelle arti che dal ‘900 in poi hanno rivalutato il “bello” allargandone i confini verso nuove direzioni.

Gli artisti contemporanei si mettono a “nudo”, si espongono, non si annullano. Così anche il danzatore contemporaneo ha il difficile compito di essere se stesso e percepire, ogni giorno come se fosse la prima volta, le singole parti del proprio corpo e quali emozioni prevalgono.

Di vitale importanza è il forte rapporto che intercorre tra se stessi e l’ambiente che lo circonda. Il danzatore dovrà imparare a percepire le persone e lo spazio intorno, avrà la possibilità di esplorare e studiare più ritmi e tempi musicali e scoprirà la voglia di andare contro tempo.

IMPORTANTE

Nessuno può auto giudicarsi, e nessuno può giudicare gli altri, è bello essere diversi ed è proprio la diversità che fa dell’arte una cosa preziosa!!!

GIORNI E ORARI:

Venerdì 19:30-21:00

Insegnante: Denise Patanè